Header della pagina
Corpo della pagina
Impugnativa Governo, il segretario Cucca replica alla sottosegretaria Borletti Buitoni
 
Articolo esploso
Cagliari_panorama

“Non è ammissibile che l’impugnazione delle norme sul paesaggio contenute nella leggina approvata due mesi dal Consiglio regionale possa essere oggetto di considerazioni avventate e superficiali da parte di un esponente dell’esecutivo nazionale. Le affermazioni della sottosegretaria all’Ambiente, Ilaria Borletti Buitoni, sono scorrette nel merito e del tutto inopportune sul piano politico, e ottengono il solo scopo di alimentare l’incomprensione che si è verificata tra la Giunta regionale e il Governo nazionale, e generare ulteriore confusione nell’opinione pubblica.”

Il segretario del PD Giuseppe Luigi Cucca replica alla sottosegretaria Borletti Buitoni, in merito alle accuse da lei mosse nei confronti della Giunta Pigliaru, di non avere a cuore il paesaggio della Sardegna, in continuità con il precedente governo regionale.

“Voglio rassicurare la sottosegretaria Borletti Buitoni – dichiara Cucca – sull’attenzione da parte del Partito Democratico e della maggioranza che governa la Regione verso il paesaggio della Sardegna, il cui valore inestimabile è ben noto e non è mai stato minacciato da alcun provvedimento emesso durante questa legislatura. Appare piuttosto grave perciò tracciare una linea di continuità tra la Giunta Pigliaru e la Giunta Cappellacci, il cui Piano era stato cassato perché in contrasto con i principi e con le norme nazionali a tutela del paesaggio.”

La decisione del Governo di impugnare la leggina approvata a luglio, prosegue il segretario, è legata ad aspetti procedurali di co-pianificazione, che potranno essere facilmente corretti trovando un accordo con il Ministero competente. È perciò del tutto irresponsabile il comportamento della sottosegretaria che, anziché collaborare per porre rimedio al disguido amministrativo, si abbandona a facili polemiche del tutto scollegate dalla realtà dei fatti.”

“Auspico, pertanto, conclude il numero uno dei democratici sardi, una celere risoluzione della vicenda, per la quale è già in atto una trattativa con il Governo, che non può essere compromessa dalle esternazioni fatte in solitudine da parte di un esponente.”

Cagliari, 31 agosto 2017

 

Partecipa