Header della pagina
Corpo della pagina
Poligoni, Cucca: ora chiudere rapidamente accordo in Sardegna. Si può aprire una pagina nuova nei rapporti difesa-regione
 
Articolo esploso
Poligoni
“La norma sui poligoni e sul nuovo controllo civile-militare è frutto di un lavoro di squadra dei parlamentari sardi del Pd e di Campo progressista ma apre una pagina nuova per tutta l’Italia nei rapporti tra le regioni e la Difesa”.
Esprime la sua soddisfazione il segretario del Pd Giuseppe Luigi Cucca per l’approvazione al Senato della nuova normativa sulla gestione e bonifica dei poligoni militari.
“Si tratta di una piccola rivoluzione condivisa e voluta dal ministro Roberta Pinotti, a cui va il nostro plauso per aver sostenuto e accompagnato il percorso. Ora – apre il segretario Pd della Sardegna – ci sono le più favorevoli condizioni perché si firmi un nuovo accordo anche in Sardegna tra la Regione e il ministero della Difesa. Un sistema monitorato dalle agenzie per l’ambiente, la regione e i comuni coinvolti rappresenta un livello di controllo avanzato che rassicura tutti sul fatto che si può aprire una stagione diversa dal passato e rivedere le norme di coabitazione militari-civili. Ora il presidente Pigliaru ha le condizioni per scrivere un nuovo accordo, presentarlo al Consiglio regionale e firmarlo anche prima di Natale. Un accordo che restituisca all’Isola l’uso di beni immobili e territori, che costruisca una attività di ricerca in campo duale e che sviluppi nuove tecnologie che portano eccellenze e lavoro, in un sistema di poligoni monitorato e trasparente.”
“Le condizioni ideali – conclude Cucca – sono quelle attuali, le disponibilità registrate da questo Governo sono elevate e vanno colte per aprire una stagione nuova di collaborazione e sviluppo”.
Cagliari, 30 novembre 2017
Partecipa