Header della pagina
Corpo della pagina
Rapporti Regione e Governo. Cucca: il PD regionale è impegnato in prima linea
 
Articolo esploso
logo

“Il PD sardo è impegnato in prima linea nel superamento dei conflitti sorti in queste settimane tra l’amministrazione regionale e il governo centrale, e si è mobilitato da subito per riaprire il dialogo con l’esecutivo nazionale, e rimediare al corto circuito che si è manifestato di recente, ad opera dell’incauta azione di alcuni singoli esponenti.”

Il segretario regionale, Giuseppe Luigi Cucca, rispondendo all’appello lanciato dal consigliere regionale Franco Sabatini, interviene per precisare la posizione del Partito Democratico sardo, e rendere nota “l’azione diplomatica che è già in atto per risolvere i recenti contrasti e, nel contempo, impostare una rinnovata collaborazione che nei prossimi mesi dovrà portare alla definitiva risoluzione delle diverse problematiche dell’Isola.”

“Va in questa direzione – afferma il segretario –  la recente trattativa tra il Governo e il Qatar Airways, condotta dal Ministro Graziano Delrio, con il quale è intercorsa negli ultimi mesi una proficua collaborazione che ha contribuito al successo della sua missione a Doha. L’accordo raggiunto su Meridiana è la prova evidente dei buoni rapporti con il Governo, possibili soltanto attraverso il dialogo e il confronto continuo.”

“L’interlocuzione con il segretario Matteo Renzi e con il Governo – aggiunge Cucca – è continua, e presto porterà all’attivazione di un tavolo per esaminare nel dettaglio le questioni aperte della Sardegna e concordare i prossimi passi da compiere. La complessità dei temi da affrontare, dalla sanità all’urbanistica, dai trasporti alla vertenza entrate, richiederà un’azione risoluta del partito regionale insieme al gruppo consiliare, al presidente della Giunta e agli assessori, nei confronti delle istituzioni nazionali, senza per questo acuire i toni e degenerare in uno scontro politico del tutto controproducente. Dobbiamo, semmai, ribadire con forza le prerogative della Sardegna e fissare le priorità rispetto alle quali si chiederà un maggiore sforzo da parte dell’esecutivo per giungere ad una rapida conclusione.”

“È innegabile che vi siano state defezioni amministrative da correggere, – prosegue il numero uno dei Dem sardi – che hanno visto coinvolto in particolare il Ministero dei beni e delle attività culturali, sia per il tramite della sottosegretaria Borletti Buitoni, che attraverso il Soprintendente Martino, rispetto alle quali è già stato sollecitato il Ministro Franceschini.”

“L’incidente politico e istituzionale di questi giorni, tuttavia, conclude Cucca, costituisce un’occasione per riprogrammare l’Agenda degli interventi richiesti al Governo, e riaprire il dibattito sui temi che stanno a cuore al PD sardo e all’intera comunità isolana.”

Cagliari, 7 settembre 2017

Partecipa